mercoledì 19 novembre 2014

Crema di zucca e lenticchie con riso croccante, pistacchi, zenzero e semi misti

Cari amici, sono così indietro nel pubblicare le ricette che ho preparato negli ultimi tempi che non so da dove cominciare. Parto da qui da questo piatto che per me è una coccola della sera. Il piatto che mi viene voglia di preparare quando fa freddo, torno a casa da una lunga giornata di lavoro e ho bisogno di qualcosa di buono, che mi avvolga di sapori e consistenze morbide. Ecco come nasce questa versione della "solita zuppa", nasce dal desiderio di rendere i sapori più ricchi, le consistenze contrastanti e il palato soddisfatto. 



Ingredienti per 4 persone

per la crema di zucca e lenticchie:

300 grammi di zucca gialla pulita
2 porri 
2 patate
2 carote
60 gr di lenticchie "caviale" (non necessitano ammollo)
sale 
pepe
rosmarino fresco

per il riso croccante:

100 gr di riso pilaf gia cotto (io ho usato il carnaroli)
un pezzetto di zenzero fresco
1 manciata di pistacchi sgusciati
1 cucchiaio di semi di lino, sesamo, zucca e girasole
olio evo


Mondate e lavate bene tutte le verdure, sciacquate con abbondante acqua fresca anche le lenticchie. Tagliatele a tocchetti di grandezza media, mettetele in una pentola capiente, coprite di acqua e cuocete per circa 45 minuti da quando prende il bollore. 
A cottura ultimata, regolate di sale e passate con il passaverdura (potete usare anche il frullatore a immersione .... anche se il risultato cambia un po').
Sbucciate il pezzetto di zenzero fresco e tritatelo insieme ai pistacchi, aggiungete i semi misti.



In una padella antiaderente versare un 1 cucchiaio di olio evo, soffriggere lo zenzero, i pistacchi e i semi misti, aggiungere il riso pilaf (preparato cuocendo 100 gr di riso coperto con 200 ml di brodo vegetale a fuoco bassissimo e perfettamente coperto per 15 minuti, trascorso questo tempo il riso avrà assorbito completamente il brodo, sgranatelo con una forchetta.... potete mangiarlo così o come accompagnamento a verdure e stufati vari ... oppure usarlo per questa zuppa o altre ricette a vostro piacere!). Saltate il tutto a fuoco vivace per circa 10 minuti. Il riso deve risultare croccante ma non bruciato.


Servire la zuppa con una abbondante cucchiaiata di riso croccante e una generosa macinata di pepe (se piace). Se lo gradite potete aggiungere anche un filo di olio evo crudo.... per il mio gusto non ce ne è affatto bisogno ma ciascuno crei il suo piatto perfetto! :)




domenica 2 novembre 2014

Minifrittelle di porri e farina di ceci.... il trucchetto per far mangiare le verdure ai bimbi!

Venerdì sera il migliore amichetto di mio figlio si è fermato a casa nostra, per l'ora di cena ci hanno raggiunto anche i suoi genitori che per noi sono una coppia di amici davvero cari. Quando la mia amica Olly ha assaggiato queste piccole frittelle mi ha subito chiesto: "questa ricetta è già sul blog vero?".... e invece non c'era ancora... insomma non c'è in questa versione ma le ricette in cui uso la farina di ceci non mancano certo! Queste piccole frittelle effettivamente sono davvero ottime, veloci da fare e.... sopratutto riscuotono un grande successo con i bimbi che si trovano a mangiare una verdura come i porri che altrimenti difficilmente apprezzano. Purtroppo presa dai bimbi che giocavano e dalla cena da preparare non avevo pensato di fotografare tutti i passaggi ma il procedimento iniziale è del tutto simile a quello della farinata scomposta che ho pubblicato un po' di tempo fa. E' una ricetta veloce e facilissima, sana e ricca di sapore, adatta per una semplice cena in famiglia ma molto apprezzata anche come antipasto o finger food in una rinfresco o una cena un pochino più strutturata.
Personalmente trovo queste frittelle divine con una abbondante spolverata di pepe.


Ingredienti per 4 persone 

Per la pastella di farina di ceci
80 gr farina di ceci
200 ml acqua
1 cucchiaio di olio evo
un rametto di rosmarino
sale

2 porri sottili (meglio se quelli di dolci di Cervere (CN) per chi può procurarseli)
1 cucchiaio di olio evo.

Misurare l'acqua e pesare la farina. In un recipiente capiente e profondo cominciate a sciogliere la farina nell'acqua aiutandovi con una frusta. Aggiungere 2 pizzichi di sale e 1 cucchiaio di olio evo e il rosmarino tritato finemente. Lasciate riposare il composto per almeno 30 minuti.... anche di più se avete tempo. Più la farina si idrata più morbido risulterà il cuore di questa farinata scomposta.

Mentre la pastella riposa tranquilla, lavate i porri ed eliminate la parte più verde (non buttatela potete preparare una ottima minestra semplicemente aggiungendo qualche patata) e tagliatelo ad anelli quanto più possibile sottili. In un padellino scaldate 1 cucchiaio di olio evo e stufate i porri fino a quando saranno diventati morbidi. Lasciate raffreddare.
Unire i porri alla pastella di farina di ceci, scaldare una padella antiaderente, una volta calda usare un pennello da cucina per ungere leggermente il fondo della padella (tenete una piccola ciotolina con un pochino di olio evo per ungere di nuovo la padella ogni volta che metterete a cuocere nuove frittelle). Versare il composto di porri e ceci a piccole cucchiaiate ben distanziate tra loro. quando la superficie diventa opaca girare le frittelle aiutandovi con una spatola, cuocere ancora per circa un minuto in modo che diventino belle dorate da entrambe le parti.
Tenere in caldo le frittelle mentre terminate la cottura della restante pastella. Servire calde a piacere con pepe macinato al momento!