domenica 16 febbraio 2014

Pasta con broccoli, anacardi e pancetta croccante

Inutile, quest'inverno il tempo per me è tiranno e non riesco a postare tutte le ricette che vorrei. Non che non cucini o che proponga ai miei uomini sempre la solita minestra... ma trovare il tempo per fare delle foto non dico belle ma decenti e poi scrivere il post è diventato molto difficile. Comunque eccomi qui... 
Oggi vi propongo uno dei miei primi piatti sprint per le cene della settimana quando nel tempo di cottura della pasta bisogna mettere in tavola. Questa ricetta mette insieme primo secondo e contorno, così basta aggiungere una colorata macedonia e la cena è servita!

Ingredienti per 3 perone

1 broccolo verde abbastanza grande
30 gr di pancetta a fette
2 cucchiai di anacardi
1 spicchio di aglio
olio evo 
peperoncino a piacere

250 gr reginelle o altra pasta a piacere

Mentre mettete a scaldare l'acqua per cuocere la pasta, lavate il broccolo e dividetelo in cimette. Lavate anche il gambo e riducetelo a dadini privandolo della corteccia più esterna. Mettere il broccolo a cuocere in una pentola con acqua salata bollente per 10-15 minuti, deve essere tenero ma non disfarsi. In una larga padella scaldate un pochino di olio evo e dorate l'aglio. Aggiungete i broccoli ben scolati e saltate in padella a fuoco vivace. Aggiungete gli anacardi e a piacere il peperoncino. 
Riducete la pancetta a striscioline  sottili. Cuocetele in un pentolino antiaderente fino a quando non saranno croccanti, tenete da parte. 
Cuocete la pasta in acqua salata, scolatela al dente e saltatela in padella con il condimento. 
Servite accompagnando a piacere con una abbondante spolverata di parmigiano o pecorino... se non gradite o tollerate i latticini provate con un mix di mandorle tritate e lievito di birra in scaglie.

martedì 4 febbraio 2014

La torta della nonna: quando la semplicità non delude

Questa torta ha accompagnato tutta la mia vita, la preparava mia nonna, la preparava mia mamma ed ora la preparo io. Quest'anno mio figlio l'ha anche scelta come torta per la sua festa di compleanno portandola tutto orgoglioso a scuola perché anche i suoi amici potessero assaggiarla.
Per me è una torta che parla al cuore, forse non è più buona di tante ma per me una fetta di questa morbida golosità è come una carezza sul cuore, un abbraccio caldo, una coccola sincera.
Gli ingredienti sono semplici ed il risultato è una torta al cucchiaio  che non si taglia perfettamente e che forse non è bellissima da vedere .... ma provatela poi mi direte!


Ingredienti
 1, 5 kg di pesche sciroppate scolate dal loro sciroppo (nella stagione estiva si usano pesche belle mature cotte con poco zucchero)
250 gr di amaretti (a me piace usare quelli morbidi ma vanno bene anche quelli secchi)
50 gr biscotti secchi senza burro e latticini 
50 gr di cacao amaro
2 uova 
Poiché utilizzo pesche sciroppate non c'è bisogno di aggiungere altro zucchero quando usate la frutta fresca regolatevi a vostro gusto.
Passare le pesche in uno schiaccia patate e ridurle a purea grossolana, aggiungere gli amaretti e i biscotti sbriciolati, ed il cacao. Infine aggiungere le uova.



Mescolare bene il composto, versarlo in una tortiera e cuocere in forno già caldo a 200 gradi per circa 40 minuti. Si deve creare una bella crosticina ma la torta non deve asciugare troppo.
Lasciare raffreddare completamente e servite, a piacere, accompagnata con un cucchiaio di panna montata.