mercoledì 8 ottobre 2014

Falafel di fave

Eccomi dopo un nuovo lungo silenzio.... quest'autunno è iniziato all'insegna delle mille cose da fare: l'inizio della scuola per mio figlio, e bisogna dirlo è un momento ricco di emozioni e grandi cambiamenti, l'inizio dei corsi e l'incombere di mille scadenze di ricerca nel mio lavoro. Così le giornate volano e anche se le mie padelle non stanno mai ferme sovente preparare la cena diventa una operazione così veloce che non riesco a fotografare ricette e passaggi. Ma ecco mi qui con voi con una ricetta che avevo nella mia lista "to do" da tantissimo tempo e finalmente è arrivata sulla mia tavola. Devo dire che i falafel sono uno dei piatti mediorientali che più mi piacciono, mi piacciono da soli, mi piacciono nel panino, accompagnati dalla salsa o con una semplice insalata di pomodoro.... insomma mi piacciono sempre. La versione fatta in casa, secondo me, è ancora più buona!
La ricetta è davvero semplicissima e se ci si ricorda di mettere a bagno le fave secche la sera prima è una pietanza che si può tranquillamente preparare per una cena veloce durante la settimana.
Di questa ricetta esistono diverse versioni, la mia è a base di fave ma possono essere preparati anche con i ceci e, ho scoperto, anche con le lenticchie anche se quest'ultima versione non l'ho mai provata.



Ingredienti

150 gr fave secche
1 piccolo cipolloto fresco 
1 piccolo spicchio di aglio
3 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato
1 pizzico di cumino in polvere
sale 
olio evo
poca farina di ceci se necessario

Mettere a bagno le fave in acqua fredda e lasciarle rinvenire per almeno 12 ore cambiando l'acqua almeno un paio di volte. Trascorso questo tempo, sbucciare le fave metterle nel mixer insieme al  cipollato fresco tagliato a rondelle, all'aglio, al prezzemolo, al cumino. Frullare fino ad ottenere un composto omogeneo anche se non del tutto liscio. Salare il composto, e riporlo in frigo a riposare per circa un'ora. 


Riprendere il composto se risultasse troppo morbido per formare delle polpettine aggiungere poca farina di ceci. Prelevare il composto in piccole quantità e formare delle polpettine leggermente allungate. Friggere le polpette in una padella larga con un velo di olio evo.


Cuocere fino ad ottenere polpettine ben dorate su entrambi i lati. Servire i falafel  caldi accompagnati da pane arabo, pomodori in insalata e salse a piacere (io li ho serviti con una maionese vegan profumata con capperi di sicilia)..... buon appetito!