domenica 15 novembre 2015

La FARINA DI PEPERONI complemento perfetto per gli spaghetti alle alghe con crema di broccoli, briciole di pane

A settembre una mia cara amica e collega ha comprato l'estrattore e ogni mattina ci coccola portandoci meravigliosi estratti di frutta e verdura di ogni tipo. La presenza di una grande quantità di scarti però era elemento di riflessione..... così abbiamo cominciato una intensa collaborazione: lei estrae ed io utilizzo gli scarti per creare qualcosa con l'essiccatore, piccole barrette di frutta e cereali, dolcetti con la okara rimasta dalla produzione dell latte di mandorla ecc. Tra i diversi estratti che ci ha proposto uno di quelli che abbiamo inserito nella top five è l'estratto di peperone, a pensarci senza averlo assaggiato non sembrerebbe, ma il il succo di questi ortaggi è dolcissimo cremoso, avvolgente... insomma incredibilmente buono. Da qualche tempo riflettevo sul fatto che mi sarebbe piaciuto trovare il modo di creare una polvere di peperone dolce per insaporire i miei piatti. tuttavia essicare solo la buccia del peperone non era una buona soluzione perchè è davvero troppo sottile e perde moltissimo del profumo di questo meraviglioso ortaggio. ecco quindi che l'associazione estrattore essiccatore ha compiuto il miracolo. Essiccando gli scarti di peperone si ottinene una cialda compatta con un intensissimo profumo di peperone, basta frullare questo prodotto per qualche minuto ad alta velocità ed ecco otterete una farina dal profumo irresistibile che vi farà pensare.... mai più senza!!!!


Ingredienti per 3 persone
300 gr spaghetti alle alghe (o altra pasta a piacere)
400 gr broccoli mondati
2 cucchiai di pangrattato
peperoncino in polvere (a gusto)
2 spicchi di aglio
1 pezzetto di radice di zenzero fresco
olio evo
sale grosso
farina di peperone

Per la farina di peperone: la preparazione è semplicissima ma richiede un pò di tempo. Ho utilizzato gli scarti dell'estrattore che ho ottenuto (o megli la mia amica ha ottenuto!) preparando del succo di peperone con 3 peperoni di diverso colore. Stendeteli in uno strato sottile su un foglio di carta da forno, posizionatelo sul piano dell'essiccatore e accendetelo alla temperatura di 40 gradi e lasciate essiccare per circa 10 ore. Dovete ottenre una cialda secca che si spezza facilmente. Spezzatela grossolanamente e frullatela nel mixer a velocità elevata per pochi minuti. Otterrete una polvere profumatissima.... io me ne sono innamorata e non smetto di pensare a tutti i possibili piatti in cui poterla utilizzare.

Tagliate il broccolo in cimette, sbucciate il gambo e tagliatelo a rondelle, mettete tutto in un tegame coperto di acqua salata bollente e cuocete per circa 15 minuti o fino a che i broccoli non saranno teneri. Scolateli e ripassateli in padella con 1 cucchiaio di olio evo, uno spicchio di aglio, lo zenzero tritato molto finemente e peperoncino a piacere. Dovete cuocerli fino a quando cominceranno a disfarsi, Aiutandovi con una forchetta schiacciate i broccoli riducendo tutto a una crema grossolana. Regolate di sale.
Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Mentre la pasta cuoce in un piccolo padellino antiaderente tostate il pangrattato con un cucchiano di olio evo, spegnete il fuoco appena sarà ben dorato.
Scolate la pasta tenendo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura, versatela nella padella della crema di broccoli e saltatela velocemente, se si asciuga troppo aggiungere un pò di acqua di cottura. 
Aggiungere il pangrattato tostato e quindi impiattare, spolverare ciascun piatto con abbondante farina di peperone.... sentirete prima il profumo dolce e intenso e poi il mix di sapori di questo piatto vi conquisterà!