mercoledì 18 dicembre 2013

Torta delle rose integrale con uvette e noci

Ora che anche io possiedo una planetaria impastare è diventato ancora più facile e veloce, posso quindi dar sfogo alla fantasia e preparare tutte le focacce, ciambelle, pizze e torte lievitate che voglio utilizzando gli ingredienti che preferisco.
Il mio primo tentativo per vedere come si comportava la mia macchina è stato questa torta delle rose rustica, con farina integrale e un dolce ripieno di uvetta e noci. La piccola glassata con sciroppo di zucchero rende tutto più goloso. A dire il vero avrei voluto preparare le ciambelline alla cannella ma visto che non erano previsti ospiti avrei dovuto mangiarle tutte io perché i miei uomini non amano questa spezia. A mio parere anche nel ripieno di questa versione una spruzzata di cannella sarebbe stata perfetta.

Ingredienti

200 gr farina integrale
100 gr farina 0
180 ml latte di avena
5 gr di lievito di birra secco o 13 gr fresco
100 gr di zucchero di canna (l'impasto è poco dolce con questa dose ma la glassata compesa, se però preferite gli impasti più dolci aumentate a piacere)
1 cucchiaio di malto d'orzo
1 pizzico di sale

per il ripieno

50 gr margarina fatta in casa o margarina senza grassi idrogenati.
2-3 cucchiai di zucchero di canna
1 tazzina di uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida con un cucchiaio di marsala o altro liquore a piacere ( o succo di arancia)
1 tazzina di gherigli di noce

per lo sciroppo di zucchero

4 cucchiai di zucchero di canna
4 cucchiai di acqua
2 cucchiai di mandorle (a piacere)

Sciogliete lo lievito di birra e il malto d'orzo nel latte di avena tiepido (attenzione al tipo di lievito di birra che usate, alcune marche prevedono che venga aggiunto direttamente alla farina). Mettete nel vaso della planetaria le farine, il pizzico di sale  e lo zucchero. Aggiungete il latte e lavorate con la frusta a gancio fino a quando otterrete un impasto morbido e liscio. La farina integrale ha una consistenza diversa dalla farina normale e l'impasto appare un po' colloso.  Lasciate lievitare l'impasto coperto per 4 ore. Riprendete l'impasto e lavoratelo nuovamente con la planetaria o a mano su un piano infarinato. Stendetelo in un rettangolo, spalmante sul rettangolo i 50 gr di margarina morbida. Cospargete con lo zucchero di canna, l'uvetta e le noci.  Arrotolate il rettangolo sul lato lungo a formare un salame. Tagliate a rondelle alte 2 dita e sistematele in una teglia rotonda (tenete conto che lieviteranno ancora). Coprite la teglia con un panno e lasciate lievitare un'ora circa. 
Cuocere in fuoco caldo a 200 gradi per 25-30 minuti. 
Mentre la torta cuoce preparate lo sciroppo: in un pentolino mischiate zucchero e acqua e cuocete a fuoco basso fino a che non otterrete un caramello morbido e dorato. Unite le mandorle se lo gradite. 
Appena sfornate la torta irroratela con lo sciroppo. Lasciate raffreddare e ... buon appetito!!!