domenica 13 ottobre 2013

Quasi Papassinos, il sapore del ricordo di una bellissima estate


Qualche giorno fa gironzolando tra i blog che mi piacciono ho trovato questa ricetta dei papasinos... meravigliosi dolcetti sardi, e subito la mia mente è volata ad una vacanza bellissima trascorsa in quella meravigliosa isola. Ricordo mare stupendo, paesini accoglienti e... una cucina indimenticabile. I papasinos erano diventati la mia "droga": non poteva fare colazione senza e anche alla sera finito di cenare me ne concedevo uno accompagnato da un bicchierino di mirto. quindi quanto ho letto  questa ricetta su Pinkopanino non ho potuto che provarla. Come sempre ho fatto qualche modifica, per utilizzare gli ingredienti che mi piacciono di più e che fanno parte della mia alimentazione ma... nonostante non ami usare lo strutto, né nei dolci che nelle ricette salate perchè cerco di evitare i grassi animali, in questa ricetta non l'ho voluto sostituire perchè è questo elemento che conferisce ai biscotti fragranza e  un gusto tutto particolare e  indimenticabile. Io non ho preparato la tradizionale glassatura di zucchero. Certo sono molto più belli da vedere ma a mio parere diventano troppo dolci. n questa versione diventano un eccezionale biscotto per un'energica colazione.


Ingredienti

400 gr farina 0
100 gr di zucchero di canna
la scorza grattugiata di 1 limone non trattato
70 gr strutto
2 uova
180 gr di mandorle
100 gr di uva passa
1 bustina di lievito

Mentre preparate tutti gli ingredienti che vi servono mettete a bagno le uvette con un pò d'acqua tiepida. Mettere tutti gli ingredienti  tranne  le  uvette e le mandorle in una planetaria e impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere le uvette ben scolate dall'acqua e le mandorle, amalgamare bene al impasto. Dividere l'impasto in tre parti, preparare dei filoncini abbastanza grossi e ricavare da questo dei grossi biscottoni.


Disporre i biscottoni sulla placca del forno coperta di carta da forno e cuocere in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti. I biscotti gonfieranno un pò e l'impasto assumerà il caratteristico aspetto un pò "crepato" in superficie. 
Sfornare i biscotti, lasciare raffreddare completamente e servire accompagnati da un buon bicchierino di mirto o da un buon caffè.