venerdì 25 ottobre 2013

Spaghetti di alga kombu con pesto di zucchine mandorle e zenzero

In questo periodo le giornate son così piene e lunghe che trovare il tempo per mettermi ai fornelli è sempre più difficile. Così le mie ricette diventano ancora di più semplici e veloci. Questo non vuol dire rinunciare alla varietà o alla scelta degli ingredienti ma solo prediligere cotture veloci e preparazioni molto lineari.
Ieri sera, serata in famiglia un po' improvvisata, così all'ultimo momento ecco che cosa ho preparato: un primo piatto insolito sia per la scelta della pasta arricchita con alga kombu, profumata e saporita, sia per il sugo, un fresco pesto di zucchine e mandorle il cui sapore è reso più frizzante dalla presenza di zenzero e una punta di peperoncino.


Ingredienti per 6 persone

500 gr di spaghetti di semola di grano duro e alga kombu (trovati nel negozio bio)
3 zucchine molto sode
60 gr di mandorle
40  gr tofu naturale morbido
radice di zenzero fresca
1 ciuffetto di basilico
peperoncino (a piacere)
olio evo
sale 

Mentre l'acqua si scalda, preparare il pesto. Nel mixer ridurre le mandorle a farina, aggiungere le zucchine lavate e ridotte a tocchetti (se vi sembra che la polpa bianca interna non sia perfettamente soda eliminatela e usate la parte più esterna) e il basilico lavato e asciugato. Unite il tofu e frullate tutto fino a quando non otterrete una crema densa. A questo punto aggiungete 2 cucchiai di olio evo, lo zenzero fresco grattugiato (a me piace molto il sapore quindi ne ho usati circa 10-12 grammi voi regolatevi a gusto), il peperoncino se lo gradite (a mio parere ci sta benissimo) e un po' di sale. Frullare il tutto per amalgamare e tenere da parte, userete poi un cucchiaio di acqua di cottura della pasta per ammorbidire leggermente la salsa.
Salare l'acqua per la pasta e buttare gli spaghetti, cuocere secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolare al dente, condire con il pesto (a piacere potete aggiungere un cucchiaio di olio ma a mio avviso non è necessario se avete diluito il pesto con un po' di acqua).