lunedì 20 maggio 2013

Latte di soia

Per la mia amica Magda che si è scoperta intollerante al lattosio e al glutine...... ecco come preparare il latte di soia. Nella versione casalinga non si conserva più di due o 3 giorni in frigo, quindi se non si ha intenzione di usarlo per più preparazioni meglio non prepararne troppo.
Io lo preparo partendo da 500 grammi di soia perchè quando lo faccio di solito ho l'obiettivo di trasformalo in tofu ed in questo caso c'è bisogno di una buona quantità di latte di soia di partenza.


Dosi:

500 gr fagioli di soia gialla secchi
5 litri di latte

La proporzione acqua-soia  è 5 - 1...... ciascuno decida quanto latte vuole preparare.

Sciacquare bene i fagioli di soia e metterli a bagno in acqua fredda per almeno una notte... qualche ora in più è anche meglio.
Scolare i fagioli e metterli nel mixer, cominciare a frullare aggiungendo via via il litro di acqua.
A questo punto bisogna filtrare. Usare un canovaccio da cucina a maglia larga. Strizzare molto molto bene la parte solida che rimane nel canovaccio e raccogliere tutto il latte in una ciotola larga.
Mettere in una pentola e portare a bollore, lasciar bollire qualche minuto. Imbottigliare caldo, capovolgere la bottiglia e lasciar raffreddare... come si fa per le marmellate.
Il sapore del latte di soia puro è abbastanza "fagioloso" per cucinare a mio parere è molto buono sopratutto nelle preparazioni salate. Se volete berlo aromatizzare a piacere con zucchero di canna, vaniglia, cacao... ecc..